Wedding weekend

Questa nuova formula di festeggiare le nozze ci viene suggerita dai numerosissimi sposi stranieri che, attirati dalle nostre bellezze peninsulari, scelgono sempre più spesso l’Italia come meta per pronunciare il fatidico. L’occasione  porta con sé  anche gli amici e i parenti della coppia che decidono di sfruttarla per stare qualche giorno in più in loro compagnia.  Senza necessariamente andare all’estero, ma rimanendo anche nel raggio di pochi chilometri, e senza per forza arrivare a spendere cifre da nababbi,  questo fenomeno, che prende il nome di wedding weekend , può essere accessibile a tutti gli sposi che desiderano passare due o tre giorni in compagnia dei propri ospiti che arrivano da lontano e non solo. Tra i vari luoghi  che gli  sposi possono scegliere per accogliere il loro wedding weekend,  ci possono essere: un paese con un borgo caratteristico,  una località di mare o,  più semplicemente, la propria città o paese di appartenenza.  Insomma, ogni posto è valido, perché nel wedding weekend quella che conta è la compagnia.
Il tutto ha inizio di solito il venerdì con una cena  insieme a parenti e amici che arrivano da lontano. Poi il sabato (wedding day), le nozze con tutti gli ospiti e gli invitati,  e la domenica un pranzo leggero o un brunch. L’informalità sarà particolarmente gradita e la libertà di non passare le ora a tavola verrà visto un risparmio di tempo per organizzare altre piacevoli situazioni.   Il vantaggio del wedding weekend è che non è caotico come quando si concentra la festa in un unico  giorno, quindi sarà per tutti molto rilassante e gli sposi avranno la possibilità di godersi appieno amici e parenti che non vedono da tanto tempo. Ma bisogna avere ben chiara le volontà degli ospiti in modo da sapere a chi realmente andrebbe di trascorrere il fine settimana e quelli che invece preferiscono partecipare al solo wedding day.  Il successo di questa formula è dato sicuramente dall’ottima organizzazione.  Possibilmente, tutto deve essere concentrato nel raggio di pochi chilometri come chiesa, location per il ricevimento e alloggio, in modo da evitare che gli ospiti  passino la maggior parte del tempo in macchina o in pulman. Sarebbe gradito far trovare in anticipo a tutti coloro che vengono da lontano delle indicazioni di carattere turistico e commerciale del territorio che li ospiterà,  in maniera tale che abbiano la possibilità di  sfruttare qualche ritaglio di tempo per fare qualche escursione o qualche acquisto.  Altra segnalazione che non può mancare è quella  dell’acconciatore  senza il quale certe signore potrebbero sentirsi perse. E,  per non lasciare nulla al caso,  far trovare un biglietto di ringraziamento e,  perché no, anche una bottiglia di vino locale nelle stanze degli ospiti,  è sempre un gesto particolarmente gradito per chi lo riceve.