Manicure Matrimonio: Le unghie della sposa

Un matrimonio perfetto si vede dai dettagli. Anche le mani, che durante lo scambio delle fedi sono al centro dell’attenzione, meritano la stessa cura che si riserva alla scelta dell’abito e  dell’acconciatura.

La manicure, raccomandata anche allo sposo, aiuta a idratare la pelle e a mitigare i difetti delle unghie. Le spose possono valorizzare ulteriormente le mani con le molteplici proposte della nail art, per esempio con una ricostruzione in gel, affidandosi a una professionista specializzata che saprà dare il giusto risalto anche a questo particolare. È fondamentale che questa operazione non alteri la costituzione dell’unghia naturale, ma che vi si leghi in maniera armonica e mantenga per quanto è possibile il suo aspetto originario: non bisogna eccedere con l’eventuale allungamento, e la punta deve essere arrotondata.

Le nuance più adatte secondo le tendenze 2015 sono quelle delicate, e tutte le sfumature tra il rosa e il bianco.
Oltre alla classica french e al nude look, è possibile impreziosire le unghie da sposa con delicate composizioni di strass e brillantini di diverse dimensioni, motivi floreali e piccole decorazioni che riprendano la trama dell’abito, o addirittura piccoli inserti di pizzo. Non è necessario che tutte le unghie abbiano la stessa fantasia, ma è possibile anche applicare uno smalto o una nail art dal colore differente solo sull’unghia dell’anulare.

Una manicure chic e originale per il matrimonio si può avere anche osando con qualche soluzione creativa. Le reinterpretazioni della french classica possono donare mani luminose a chi le porta, per esempio utilizzando il colore scelto come tema per la cerimonia, oppure l’argento e l’oro che  donano una preziosa brillantezza.
È molto importante inoltre non trascurare le unghie dei piedi, soprattutto se la sposa indossa un sandalo aperto. In questo caso, dopo un’accurata pedicure, si può riprendere in chiave semplificata il tema utilizzato per le mani, oppure stendere uno strato di semplice smalto trasparente.