Idee per la testa: L’acconciatura da sposa

I capelli, simbolo di bellezza e femminilità, danno risalto a un aspetto fondamentale dell'immagine della sposa. Proprio come il retro dell'abito, durante la cerimonia l'acconciatura è al centro dell'attenzione, incornicia il volto donandogli luce  e completa armonicamente il look.
Nella scelta della pettinatura, la sposa deve tenere in considerazione diversi fattori, come la forma del proprio viso, il tenore della cerimonia, lo stile dell'abito, l'eventuale presenza del velo, e naturalmente la lunghezza dei capelli.
È importante cominciare a prendersi cura dei capelli a partire da qualche tempo prima della cerimonia, con maschere e trattamenti che ne esaltino la brillantezza.
Le acconciature sposa 2015, come gli abiti, si rifanno a uno stile romantic chic, che abbonda di trecce a spina di pesce, ciocche fluenti e decorazioni floreali. Si discostano dall'ordine dei capelli lisci, puntando sul volume e sull'effetto mosso, pettinature raccolte come chignon, ma anche capelli semiraccolti e intrecciati in modo particolare, oppure lasciati completamente sciolti.
Lo chignon, che esprime uno stile elegante, chic e ricercato, può sfruttare la morbidezza delle chiome, non deve essere troppo alto, e può essere completato da trecce che confluiscono verso la crocchia.
I capelli semiraccolti prevedono code e trecce, che devono lasciare i capelli morbidi e fluenti, ma che possono essere variamente elaborate.
Per le spose che hanno i capelli lunghi e che ricercano uno stile più minimale è possibile anche lasciare il capello completamente sciolto e morbido,  avendo cura di creare un movimento ondulato o dei boccoli sulle punte.
Ogni acconciatura può essere completata con punti luce, perline, nastri di raso, fermagli floreali, fiori veri e spille gioiello, mentre sono sconsigliate le lacche glitterate.