Green wedding

Sostenibilità, rispetto per l’ambiente, riduzione degli sprechi : sono parole e concetti che oggi sentiamo ripetere sempre più spesso e che se messe in pratica possono contribuire a ridurre i danni dei consumi sull’ambiente ma, allo stesso tempo, a favorire l’economia locale del territorio.

Ma si può essere “sostenibili” anche quando si organizza il matrimonio, l’evento più importante della propria vita, senza rinunciare a rendere indimenticabile quel giorno?
Proviamo a farlo in Sardegna, una terra  che se da un lato offre scenari naturali e location da sogno, cibi genuini e naturali, dall’altro ha bisogno di tutte quelle iniziative che favoriscano l’economia locale, attraverso la scelta dei suoi operatori e dei suoi artigiani.

Partiamo dalle partecipazioni : scegliendo per la stampa esclusivamente carta riciclata – esistono molteplici varietà che non hanno nulla da invidiare alle carte più raffinate – possiamo dare un decisivo contributo alla causa ambientale.
E il vestito? Può essere solidale anche l’abito del giorno più importante della nostra vita? Certamente, e in diversi modi. C’è chi ricicla l’abito della mamma, chi si affida a un servizio a noleggio magari di un abito vintage. Ma se vogliamo qualcosa di esclusivo e allo stesso tempo solidale possiamo affidarne la confezione a una brava sarta, favorendo così l’economia locale e il sapere degli artigiani.

In Sardegna la scelta della location e del catering offrono poi ampie possibilità di rispettare le economie locali e scegliere  cibi naturali. Si può scegliere un agriturismo, magari vicino al luogo della cerimonia per evitare sprechi di benzina, o un catering che usi esclusivamente prodotti locali e a km. zero, dando vita a un menù basato su prodotti  stagionali.

Per le decorazioni floreali  e il bouquet si sceglieranno poi fiori esclusivamente stagionali, colti in campagna o coltivati in Sardegna: ginestre, girasoli, margherite di campo.  Gli addobbi potranno essere fatti con materiali riciclati e a basso costo. Oggi molti wedding events organizzano dei corsi mirati per imparare a fare da sé  i propri addobbi personalizzati.

Infine le bomboniere… Saranno solidali sia che vi affidiate a una delle organizzazioni locali di  volontariato – un piccolo oggetto di artigianato o un cartoncino insieme ai confetti – a cui andrà l’importo previsto dal vostro budget per le bomboniere, sia che scegliate di abbinare ai confetti un prodotto della nostra economia locale : una piccola marmellata,  un barattolino di miele, un sapone artigianale.
Insomma le idee per realizzare un matrimonio etico e solidale non mancano e, a quanto pare, neanche gli operatori locali che possono darvi una mano per metterle in pratica.