Sara Carboni: destination wedding luxury

Intervista alla wedding influencer ospite speciale ad "Inspiration Wedding"

Sara Carboni, wedding planner sarda di successo, da ormai 10 anni si occupa di ideare e realizzare eventi esclusivi in tutta la Sardegna.

Il suo progetto, nato dall’unione di una grande passione per lo styling, l’arredamento d’interni ed il design con uno spirito romantico da sognatrice, l’ha portata a realizzare il suo desiderio di creare esperienze uniche capaci di concretizzare i sogni dei suoi clienti con uno stile raffinato e curato nei minimi dettagli.

La tua passione per questo lavoro, una solida preparazione artistica e tecnica ed una grande determinazione ti hanno portata a diventare una professionista di successo alla guida di una azienda consolidata. Come è cambiato il tuo lavoro in questi 10 anni di attività?

In questi anni il lavoro della wedding planner ha sicuramente subito un processo evolutivo ed è cambiato sia in riferimento alla clientela che alle richieste avanzate ed alle esigenze.

Si tratta infatti di una professione ricca di sfumature ed in continua mutazione, nell’ambito della quale è necessario un costante aggiornamento in relazione ai trend, alla domanda e offerta nel mercato di riferimento ed una costante formazione professionale.

L’aspetto principale rimane comunque sicuramente quello legato alla capacità di ascoltare e interpretare i desideri dei singoli clienti, il che implica la necessità di creare eventi unici, sempre differenti e tagliati su misura per ogni singola circostanza.

Nonostante la tua professionalità sia ormai riconosciuta anche fuori dalla Sardegna, hai deciso di rimanere nella tua isola. Cosa ti ha spinto verso questa scelta?

Questo lavoro costituisce una sfida continua e realizzare un progetto di questo tipo in Sardegna comporta sicuramente delle criticità elevate.Il profondo amore per la mia terra mi ha comunque spinta a superare le difficoltà e a lavorare per contribuire alla sua valorizzazione ed a diffonderne la conoscenza all’estero.

Un’ulteriore motivazione mi è stata data dall’aver ricevuto in questi anni diversi riconoscimenti e soprattutto dall’essere stata scelta come madrina in occasione di importanti eventi a livello nazionale, nell’ambito dei quali con grande orgoglio, passione e dedizione cerco di portare alla ribalta le ricchezze e le grandi opportunità che può offrire la nostra isola.

È per questo che negli anni ho deciso di affiancare all’attività di planning e design “Sara Events” un nuovo progetto, “Sara Carboni – luxury events”, una boutique di lusso che offre un servizio rivolto proprio agli stranieri.

Grazie al wedding luxury è possibile promuovere la Sardegna nel mondo e farne conoscere caratteristiche, bellezze e potenzialità. A chi si rivolge questo servizio?

I clienti stranieri interessati a vivere un’esperienza unica nella nostra isola sono principalmente americani, svizzeri, tedeschi, arabi e russi. Si tratta soprattutto di un target di clientela piuttosto elevato, composto da professionisti, imprenditori uomini d’affari, spesso in viaggio, che hanno poco tempo o nulla a disposizione per organizzare in prima persona il proprio matrimonio. È per questo che vogliono affidarsi a specialisti del settore a cui delegare ogni aspetto organizzativo e che siano capaci di soddisfare le loro esigenze.

Ci puoi spiegare cosa sia il destination wedding e quali siano le mete maggiormente richieste?

Il destination wedding consiste nella scelta da parte di coppie straniere o miste di celebrare il proprio matrimonio in un luogo diverso da quello di provenienza, ed è inteso come una vacanza che, il più delle volte, dura tre giorni, dal welcome dinner al brunch.

Un vero e proprio Wedding Weekend, nel mio caso in Sardegna!

Le mete più richieste sono infatti quelle che gravitano nell’area di Porto Cervo e Porto Rotondo, note all’estero e particolarmente ben attrezzate per questo tipo di servizio grazie alla presenza di location modaiole oltre che di uno splendido mare.

Gli stranieri scelgono la Sardegna molto spesso dopo averla conosciuta in precedenti viaggi e decidono di tornarci con amici e parenti per festeggiare il loro giorno speciale all’insegna del relax, del divertimento e del buon cibo.

Come nasce e si sviluppa un tuo progetto incentrato sul wedding luxury?

Gli sposi stranieri che si rivolgono a me solitamente hanno come obiettivo quello di realizzare un evento raffinato ed esclusivo e ricercano l’eccellenza del prodotto made in Italy.

Con l’aiuto del mio fantastico team, formato da giovani ragazzi sardi di talento con una solida formazione professionale alle spalle ed una perfetta conoscenza delle lingue, progetto in toto il design dell’evento, partendo da una accurata ricerca delle location più adatte e creando un esclusivo progetto di design dai bozzetti realizzati a mano a dei progetti più realistici come i Render 3d realizzati dal mio architetto.

La realizzazione dell’evento si sviluppa in più step, un processo che definisce ogni aspetto dal planning al design che corrisponda alle loro idee e soddisfi le loro richieste e aspettative. Per fare questo amo coinvolgere artisti ed artigiani locali di talento, al fine di offrire un prodotto di altissima qualità ed allo stesso tempo esaltare le eccellenza della nostra terra.

Quali sono in particolare i servizi offerti dalla boutique “Sara Carboni – luxury events”?

In questi ultimi anni abbiamo ampliato la nostra offerta con l’ideazione di formule innovative pensate in particolare per le coppie di sposi stranieri, come ad esempio il wedding weekend.

Il servizio si articola in tre momenti differenti: una cena di benvenuto, il matrimonio ed il successivo brunch di saluti finali.

Per realizzare questi eventi, che coinvolgono naturalmente sia gli sposi che i loro invitati, vengono scelte location differenti che diventano lo scenario perfetto di vere e proprie feste a tema ambientate ad esempio in spiaggia, in ville private o in prestigiosi hotel di lusso.

Oltre il wedding weekend sempre più spesso le coppie si affidano a noi per il servizio di “Elopement”, una sorta di breve fuga avventurosa dalla quotidianità molto amata soprattutto dai giovani inglesi, e la celebrazione delle unioni civili same sex.

Il tuo spirito da sognatrice ti porta a progettare sempre nuove sfide e metterti in discussione con nuovi progetti. Quali saranno le novità lavorative per i prossimi mesi?

Dopo tanti anni di attività ho deciso di organizzare per la prima volta un corso di avviamento alla professione di wedding planner, pensato per coloro che desiderano intraprendere un’avventura in questo mondo.

WEDDING PLANNER TO BE è un corso educativo e formativo indirizzato ad un numero limitato di partecipanti accuratamente selezionati mediante colloqui conoscitivi ed attitudinali e articolato in una serie di lezioni, esercitazioni, simulazioni e momenti di confronto al fine di acquisire tutte le competenze specifiche di base necessarie.

Visto il successo dell’iniziativa ho deciso di organizzare una seconda edizione per il 2019, alla quale seguirà poi il primo corso di design, incentrato in particolare sulla ideazione e progettazione degli eventi. Insegnerò il mio metodo, frutto di un decennio di esperienza nel mio settore. Abbiamo ricevuto già tante adesioni di partecipazione al corso dedicato al design del matrimonio. A breve comunicheremo il nuovo calendario con tutte le novità nelle nostre pagine social.

Come si suol dire: ho un sogno nel cassetto ed è sempre stato là… forse è arrivato il momento di tirarlo fuori! Continuate a seguirmi e lo scoprirete!

Quali sono i trend per il 2019 e in quale misura influenzano il tuo lavoro?

Anche per il 2019 tra le diverse tendenze da cui trarre ispirazione rimane di sicuro predominante il tema della natura, che prevede la realizzazione di ambientazioni ispirate alle atmosfere bucoliche.

Il matrimonio di Chiara Ferragni e Fedez sta facendo tendenza anticipando i trend 2019, dall’abito alle ambientazioni floreali in stile bohemien.

Nella progettazione degli eventi io solitamente non seguo un trend preciso, ma preferisco piuttosto lavorare sulla personalizzazione, basandomi su desideri e aspettative dei futuri sposi.

Nella maggior parte dei casi l’ideazione nasce infatti in sede di colloquio, scaturendo in modo spontaneo dai racconti, dalle storie e dalle emozioni.

L’ispirazione può arrivare anche molto semplicemente dal riferimento ad un colore, un fiore, un’immagine, con l’obiettivo di realizzare insieme, a piccoli passi, il sogno di una vita.