Il ricevimento di nozze

Il giorno delle nozze non è solo il momento in cui si sancisce il sacro (se si opta per un matrimonio religioso) e il civile (in tutti i casi) vincolo del matrimonio tra marito e moglie ma è anche, soprattutto, una festa collettiva, un modo per riunire in un giorno solo tutte le persone care e importanti nella vita dei futuri sposi.

Il ricevimento di nozze è quindi una parentesi conviviale nella quale si deve tenere conto prima di tutto dei propri desideri, ma anche di aspetti logistici e pratici che garantiscano la comodità e la serenità di tutti gli invitati.

La scelta delle location per il ricevimento è diventata sempre più ricca di alternative, non esiste più solo il “classico” ristorante che si occupava di tutti i dettagli; si può scegliere un set insolito come una villa, un edificio storico o perché no una serra fiorita. Se pensate sia un sogno, ricordate che ormai è possibile realizzare facilmente matrimoni nei giardini, nei boschi o in spiaggia, soluzione ormai ricercatissima e ricca di charme.

Ogni location richiede un tipo di logistica personalizzata, esistono servizi di banqueting in grado di allestire un ricevimento di nozze stellato anche nelle location più impervie, con agili postazioni mobili, quindi tutto o quasi tutto è possibile, basta l’organizzazione!

Le regole principali per la scelta della location essere:

  • La distanza con il luogo della cerimonia: è importante che il luogo del ricevimento non sia estremamente lontano e sia facilmente raggiungibile da tutti gli invitati, tranne nel caso in cui si decida di pernottare in loco, in quel caso si può decidere per una location più fuori mano.
  • Numero degli invitati: esistono location meravigliose che tuttavia non sono adatte ad ospitare più di un certo numero di persone, è possibile in alcuni casi ovviare con l’utilizzo di tenso strutture che aumentino la capienza purché non diventi una forzatura e si perda di vista la comodità e il senso del ricevimento.
  • Tipologia degli invitati: è pur vero che è impossibile accontentare tutti considerando che solitamente ai matrimoni esistono invitati di tutte le tipologie di età, ma è doveroso tuttavia avere qualche accortezza, in modo che la location e lo svolgimento del ricevimento si adatti alle esigenze dei giovani e dei meno giovani.
  • Data e orario del matrimonio: la stagione e il clima nel quale si svolgerà il matrimonio sarà determinante nella scelta del luogo del ricevimento, in estate infatti si avrà più scelta per le location in esterni e per situazioni più particolari, (pur consigliando sempre di avere un piano B in caso di mal tempo improvviso), in autunno o inverno si dovrà optare per situazioni al chiuso o al coperto.

Le tipologia di ricevimenti si dividono principalmente in:

  • Banchetto servito: è caratterizzato da un pranzo o da una cena servita da camerieri con un placement dettagliato dei tavoli, i posti assegnati saranno infatti ben segnalati dal tableu de mariage in bella vista con il nome del tavolo e i relativi invitati. I tavoli avranno una mise en plase in tono con il matrimonio, un segnaposto per ogni invitato, i menù stampati e un centro tavola con una composizione di fiori o luci. Questo tipo di ricevimento è il più classico, si consiglia tuttavia di non protrarlo eccessivamente in modo che il tempo in cui gli ospiti saranno seduti rimanga un momento piacevole in un contesto comunque dinamico

  • Buffet: è la soluzione forse più dinamica e utilizzata, in cui tutte le bevande e le portate sono disposte in tavoli dove gli invitati possono servirsi autonomamente, con l’aiuto di camerieri e personale di supporto. Buffet in piedi non significa assenza di posti a sedere, è necessario sempre considerare delle posizioni sedute e di appoggio per mangiare comodamente. I posti tuttavia saranno liberi e gli sposi potranno spostarsi liberamente senza essere costretti in un tavolo particolare. Il buffet necessita di uno spazio ampio in modo che non si formino resse o code in attesa del cibo, una disposizione pensata intelligentemente e il supporto di un numero adeguato di camerieri in grado di servire gli ospiti e di mantenere l’ordine.

  • Le isole del cibo: una soluzione originale nell’ambito dei buffet in piedi è la possibilità di creare delle vere e proprie postazioni con vari buffet dedicati e specifici, in questo modo ogni corner sarà riconoscibile e allestito a tema. Gli invitati potranno vivere un’esperienza culinaria divertente e diversificata, per esempio ci sarà l’isola del sushi oppure l’angolo del pane, il cake bar o la cucina etnica magari con la possibilità di assistere direttamente alla preparazione di alcuni di questi piatti, come durante uno show cooking.

  • Il tavolo imperiale: l’ultima tendenza in tema di ricevimenti nuziali è quella di allestire un lunghissimo tavolo unico dove disporre tutti gli invitati, sapientemente allestito e di grande effetto scenico. Il tavolo imperiale è una moda che ha preso piede nella ristorazione in generale, molti ristoranti infatti hanno rivisitato l’idea di mangiare e condividere lo stesso tavolo come durante un grande pranzo di famiglia, un modo per vivere la convivialità del banchetto in maniera più empatica e meno formale, per abbattere le barriere e, perché no, conoscere persone nuove.

 

I ricevimenti di nozze dunque lasciano libero spazio alla fantasia e ai gusti degli sposi, sia in termini culinari che estetici. Ricordate tuttavia che si tratta del momento di condivisione più importante del vostro matrimonio, cercate dunque di impegnarvi nell’organizzazione o considerare la presenza di una wedding planner che supervisioni l’evento, in modo che durante il ricevimento possiate godere appieno dei vostri invitati, nel giorno più importante della vostra vita.

 

 

Lascia un commento

Enter Captcha Here : *

Reload Image