Manolo Fenza. Professione cake designer, segni particolari Creativo.

Cosa chiedono gli sposi quando entrano nella sua pasticceria?
La torta, quella con la T maiuscola. Negli ultimi anni questo nobile dolce  ha assunto sempre più importanza nel ricevimento soprattutto da un punto di vista scenico perché sancisce un momento importante quale  il taglio a cui tutti gli ospiti assistono con partecipazione. Inoltre, la torta diventa una coreografia magica per le foto ricordo. Per cui, non c’è da stupirsi se oggi gli sposi sono molto esigenti quando vengono a sceglierla.
 

Quali sono le sue proposte?
Io parto sempre dal loro  matrimonio perché è bene conoscere il contesto nel quale la torta si andrà a inserire, quindi studiamo assieme agli sposi i contenuti, la forma, i colori e le decorazioni. La fase preliminare è un lavoro di progettazione che deve soddisfare due principi fondamentali: estetica e gusto, fattori imprescindibili in un dolce di nozze.  Agli sposi consiglio comunque i gusti classici, che conciliano sempre tutti i palati. La base più richiesta è il pan di spagna con crema diplomatica imbevuta di liquore o succhi di frutta e arricchita da gocce di cioccolato oppure da  frutti di bosco, ma anche la mille sfoglie rientra tra le preferenze. Per quelli più esigenti, accanto alla torta propongo anche un  buffet di dolci,  “coccole” di fine pasto che non saziano ma lasciano nel palato una piacevole sensazione di infinito.  Possono essere accattivanti sia nel gusto che nella presentazione.  A richiesta, mi occupo anche dell’aperitivo con la preparazione dei pratici finger food.  Tra le altre cose,  dispongo anche di una varia fornitura di alta cioccolateria e delle coreografiche fontane di cioccolato. Tutte le mie creazioni sono impreziosite da allestimenti che curo e progetto personalmente.

Come esprime la sua professionalità?
La prime regole  sono l’esperta lavorazione artigianale e l’accurata selezione degli  ingredienti che devono essere di altissima qualità.  Per  verificare l’autenticità del prodotto che offriamo, organizzo sempre per i miei sposi una degustazione che li guida nella loro scelta.  Poi,  anche la creatività gioca un ruolo determinante, la torta deve rimanere impressa nel ricordo degli inviatati in quanto bella oltre che  buona.

Si sta andando sempre più verso la spettacolarizzazione del matrimonio, lei cosa propone ai suoi sposi per stupire i loro ospiti?
Le mie creazioni sono contraddistinte da scenografie futuriste con  trionfi di luci e colori che stupiscono gli ospiti ancor prima di poter essere assaporate. A richiesta, preparo anche  sorbetti e  gelati con l’azoto liquido.  Quest’ultimo, sotto pressione e con una temperatura sotto i 200°, permette, attraverso un procedimento chiamato di sublimazione, che fa parte della cucina molecolare, di preparare all’istante dei dolci freddi.  Questo processo di trasformazione immediato, oltre a suscitare grande curiosità tra gli invitati, ha anche la caratteristica di mantenere inalterate le proprietà delle materie prime utilizzati e, di conseguenza, i gelati e i sorbetti rimangono  più gustosi rispetto a quelli che raffreddano lentamente.

Pasticceria Eden
via Venezia, 42 09012 Capoterra (CA)
tel 070 2343120-3491176401
eden@pasticceriaeden.com
www.pasticceriaeden.com