Intervista a Elena e Andrea de “Il mio sì con lo sponsor”

Per noi ormai siete di casa e per molti siete conosciuti.  Come si è evoluta la vostra iniziativa e come siete riusciti a convincere le aziende a sponsorizzarvi?

Dopo aver creato il nostro blog ilmiosiconlosponsor.blogspot.it e la pagina Facebook Il mio sì con lo sponsor alcune aziende ci hanno notato e si sono fatte avanti per sostenere la nostra iniziativa. Il nostro esordio è stato questo, poi grazie anche all’aiuto di queste aziende e grazie alla Fiera Fiori e Spose di Cagliari siamo riusciti a conoscere tantissimi professionisti del settore wedding e a presentare la nostra iniziativa. Naturalmente abbiamo ricevuto anche dei no, non è stato certo tutto facile, ma alla fine con l’aiuto dei nostri partners e il nostro impegno siamo riusciti a trovare ben sedici sponsors, dagli abiti degli sposi al trucco, dai fiori alla fotografa, dall’operatore video all’auto degli sposi e con l’aiuto di tutti siamo riusciti a realizzare il nostro sogno risparmiando.

Quanto siete riusciti a risparmiare grazie al sostegno delle  aziende?
Il risparmio complessivo è stato del 38-40% sulla spesa stimata. Un gran bel risparmio se consideriamo quanto costa sposarsi ai giorni nostri se si vuole un matrimonio tradizionale. Era il nostro sogno per iniziare la nostra vita insieme: penso che la maggior parte delle ragazze sogni l’abito bianco, uno sposo elegante al proprio fianco, i fiori, le bomboniere  e una festa per condividere la propria gioia con amici e parenti. Noi siamo riusciti a realizzare questo sogno e anche a risparmiare, e siamo ancora più felici.

Il vostro è stato anche un matrimonio molto “chiacchierato”. Come avete risposto alle critiche?
Avevamo messo in conto che il fatto di esporsi potesse comportare anche l’attacco o le critiche da parte delle persone. Siamo stati giudicati da molti, tra cui alcuni che forse non hanno capito il senso della nostra iniziativa. A molti è sembrato che volessimo sposarci gratuitamente o addirittura che chiedessimo soldi alle aziende per poterci sposare. Abbiamo cercato di spiegare la nostra posizione, di spiegare che noi non cercavamo soldi dalle aziende ma che la nostra idea si basava sul semplice e usatissimo passaparola. Nelle nostre pagine abbiamo cercato nel nostro piccolo di parlare delle aziende che ci hanno sostenuto, del lavoro e della professionalità che le contraddistingue e in cambio abbiamo ricevuto degli sconti su servizi e prodotti. Non abbiamo fatto del male a nessuno, né tolto nulla a nessuno e soprattutto non abbiamo ignorato il peso della crisi che oggi è una realtà molto diffusa. Anzi proprio perché diamo molta importanza ai soldi, oggi più che mai, noi siamo riusciti a risparmiare e al contempo le aziende hanno ottenuto visibilità: da Gennaio ad oggi il nostro blog ha raggiunto oltre  15000 visite.

Col senno di poi, rifareste tutto questo?
Assolutamente sì.  Ci siamo divertiti tantissimo in questa avventura e, nonostante le critiche ricevute siamo felicissimi di non esserci mai arresi. Siamo andati avanti con il sostegno dei nostri cari, dei nostri sponsors e di tantissime persone che ci hanno fatto i complimenti per l’iniziativa e gli auguri per la nostra storia d’amore.

E alla fine, com’è andato il matrimonio?
Il matrimonio è stato bellissimo, proprio come lo volevamo: ci siamo divertiti, abbiamo riso, pianto, ci siamo emozionati, come tutti gli sposi nel giorno più bello. Avevamo al nostro fianco le nostre famiglie, i nostri amici e molti dei nostri partners,  ai quali ci siamo affezionati tanto e sicuramente continueremo a voler bene anche ora che ci siamo sposati. Avremmo voluto che fossero presenti tutti ma non è stato possibile purtroppo per via dei loro impegni. Per noi comunque è stato davvero tutto perfetto e i nostri invitati ci hanno fatto tantissimi complimenti. E si sa, non è semplice fare contenti tutti, ma noi abbiamo avuto davvero tantissime critiche positive da amici e parenti. Non avremmo mai potuto desiderare un matrimonio più bello. Abbiamo coronato il nostro sogno, siamo diventati marito e moglie e siamo prontissimi ad andare avanti nel nostro cammino. Se, come si dice, chi ben comincia è a metà dell’opera, dopo una giornata così bella speriamo che il resto della nostra vita possa essere fantastico. Con l’occasione ci teniamo ancora a ringraziare i nostri sponsor:

Atelier di via Satta: abito da sposa
Sposi in Sardegna: portale e rivista specializzata per le nozze
Ilaria Nesi: coordinatrice eventi
Il Planisfero: agenzia viaggi
Dolls: acconciatura e trucco sposa
GM Digital Video: video matrimonio
Manuela Manca: Fotografo
Copy No Stop: partecipazioni, libretti messa,segnaposto
Nozze d’Arpeggi: musica cerimonia
Pianeta Fiore : Fiori e Allestimenti
La Parigina: abito da sposo
Pot Pourrì: bomboniere
Hotel Setar: ricevimento
Conti Confetteria: Confettata
Cadillac Eldorado: auto cerimonia
Dejavù : musica ricevimento

ph gallery Manuela Manca photographer