Il mio sì con lo sponsor. Il racconto della sposa

Io, Elena, sono di Oristano mentre Andrea è di Melendugno (LE), ma la città che ci ha fatto incontrare è stata Cagliari . Io lavoravo in un bar e Andrea era stato trasferito qui per lavoro, essendo Sottufficiale della Guardia Costiera. Può capitare che tra un caffè e un cappuccino possa scoccare la scintilla, per noi è stato così. Una sera di Giugno siamo usciti insieme e abbiamo capito che a dividerci fino a quel momento era stato solo il bancone del bar, perché da allora (sono passati tre anni) non ci siamo mai lasciati!! Siamo andati a vivere insieme quasi subito e il nostro rapporto si è consolidato ancora di più, tanto che abbiamo iniziato a fantasticare sulla nostra vita: il matrimonio, i figli e invecchiare insieme. Certo queste sono fantasie che tante coppie hanno quando si amano, ma per noi stanno iniziando a realizzarsi.
Lo scorso Natale per noi è stato davvero speciale perché Andrea ha deciso di far vivere a me e alle nostre famiglie un’emozione indescrivibile. La notte della Vigilia, dopo esserci scambiati tutti i regali, era rimasto un pacchetto sotto l’albero, era il suo regalo per me. Quando l’ho scartato e ci ho trovato un anello, il cuore mi batteva a mille e proprio in quel momento Andrea mi ha chiesto di sposarlo! I nostri familiari sono rimasti tutti senza parole, forse pensavano ad uno scherzo, ed io, nell’imbarazzo più totale mi sono messa a ridere, poi l’ho abbracciato forte e ho sussurrato “Sì”.
Dopo la proposta abbiamo iniziato a pensare a come avremmo voluto che fosse il nostro matrimonio e abbiamo capito che il nostro sogno era un matrimonio tradizionale, in Chiesa, con l’abito bianco e il bouquet io e con un bell’abito elegante lui. Inoltre il nostro desiderio era di poter condividere quel momento con i nostri amici e i nostri parenti, volevamo una festa che potesse sancire l’inizio della nostra vita insieme. Ma realizzare questi sogni, soprattutto di questi tempi e per due ragazzi giovani come noi, non è certo facile. Spesso infatti per sposarsi si arriva ad indebitarsi o a pesare sulle proprie famiglie. Noi non volevamo fare né una cosa né l’altra perciò abbiamo iniziato a curiosare su internet, in vari siti che trattavano il tema del matrimonio, e ci siamo imbattuti in una nuova formula di matrimonio low cost: la wedding sponsorship.
Questa formula, nata negli USA nel 2006, ha iniziato a prendere piede in Italia nel 2010 ed è in continua crescita. L’idea è molto semplice: prendendo come presupposto che il matrimonio tra due persone è, se pur nel suo piccolo, un evento e che la migliore forma di pubblicità resta sempre il passaparola, una coppia può farsi “sponsorizzare” dalle aziende operanti nel settore del wedding, offrendo in cambio pubblicità. Questa viene fatta soprattutto sul web, sia su blog creati proprio in occasione dell’evento sia sui social network e portali interessanti l’argomento. Le aziende da parte loro possono offrire i propri servizi e prodotti con interessanti sconti e omaggi.
Ed è così che anche Andrea ed io ci siamo detti: “Perché non provarci?”. Inizialmente abbiamo creato il nostro blog www.ilmiosiconlosponsor.blogspot.it e in seguito la pagina Facebook “Il mio sì con lo sponsor”, dove abbiamo raccontato chi siamo, la nostra storia e il nostro sogno. Inizialmente è partito tutto quasi per gioco, noi ci siamo messi in “vetrina” ma non credevamo che avremmo realizzato i nostri sogni in così poco tempo. Nel mentre che cercavamo di farci conoscere, inviando e-mail ai diversi operatori del settore per proporre la nostra iniziativa, siamo stati contattati da aziende e persone interessate a partecipare come sponsor del nostro matrimonio. E’ stata una sorpresa bellissima e ora che mancano cinque mesi alle nostre nozze, ci sposeremo il 12 Ottobre, siamo davvero felici di aver intrapreso questa avventura che ci ha dato visibilità, tanti sponsor e la possibilità di risparmiare e di non rinunciare al nostro sogno.
Noi siamo davvero convinti che sia valsa la pena di metterci in mostra, raccontare i nostri progetti, le nostre giornate, l’evolversi dei preparativi. Certo non è stato tutto facile, abbiamo ricevuto critiche negative e anche tanti “no”; Il segreto è non demordere, credere in ciò che si fa e in ciò che si vuole realizzare, e poi, cosa più importante, divertirsi!  E…seguiteci…! vi racconteremo passo dopo passo la nostra avventura!

Elena

http://ilmiosiconlosponsor.blogspot.it/

https://www.facebook.com/ilmiosiconlosponsor?fref=ts