Elisabetta Delogu. Tra Arte e sogno

Non è stato casuale che durante la nostra intervista con Elisabetta Delogu, bridal designer dell’Atelier Regina, si sia fatto il nome di Burri. Vi chiederete come il nome di un artista informale  possa avere a che e fare con gli abiti da sposa della nostra stilista. La risposta la possiamo trovare nella  sua formazione artistica che ha avuto inizio al Liceo  Artistico a Cagliari e che si è conclusa con gli studi di pittura all’Accademia di Belle Arti a Sassari.  Le sue creazioni sartoriali sono concepite come vere e proprie opere materiche che nascono dall’incontro di tessuti pregiati  e tagli asimmetrici. Strutture concepite con volumi plastici che a volte cedono il passo a quelli eterei.  Tutti elementi  giocati sui toni  monocromatici.
Oltre all’Arte, chi è stata la sua maestra?
Senz’altro  la tradizione che  per me,  non solo è grande fonte di ispirazione, ma soprattutto insegnante. Da lei ho appreso le antiche tecniche sartoriali che ora interpreto nei miei abiti.   Attraverso il ricamo riesco a dipingere le miei emozioni e a sfumarle.   La tradizione, intesa anche come  technè, il saper fare,   è uno strumento prezioso che lascia largo spazio al  rinnovamento.
Quanto c’è di Sardegna nei suoi abiti?
La Sardegna è la terrà che respiro ogni mattina. Sicuramente la nostra cultura ha avuto un' influenza nella mia formazione, ma ho sempre cercato di non ostentarla nei miei abiti ma di lasciarla velata, sussurrata. Mi piace esprimere l’essenza senza mai citare la fonte da cui traggo ispirazione. I miei abiti diventano così quel punto di incontro tra me e la realtà che mi circonda. E questa realtà non è solo la Sardegna ma è anche la Belle  époque, il vento di altre culture,  il glamour dell’alta moda di Milano.
Chi sono le spose che si rivolgono all’Atelier Regina.
Sono donne che hanno un sogno da realizzare e cercano un abito che vesta il loro sogno.  Le mie sono creazioni  su misura ed’è  facile venir incontro  ai loro desideri, anche se, la maggior parte delle volte,  entrano  in atelier e  si innamorano di un capo che avevo già confezionato. 
Per quanto riguarda gli accessori da sposa?
Il mio lavoro non termina con l’abito,  ma inizia con esso. Gli accessori lo completano rendendolo  unico e mi permettono di mettere l’accento sul  carattere e la personalità della sposa. Il cappello, lo scialle, la cuffia,  le scarpe, per molti sono considerati dettagli,  per me sono l’insieme dell’opera.

Atelier Regina
Via Roma 99 Sassari (SS)
http://www.elisabettadelogu.it