Dress code: la madre della sposa

Dietro ad una sposa felice, si sa,  si nasconde una madre forte, determinata, elegante ed altrettanto felice. E’ con questo atteggiamento che la madre della sposa deve accompagnare la propria figlia  nel cammino che la dirigerà all’altare. Un  percorso colmo di emozioni che vede queste mamme  impegnate  con tante energie affinché questo giorno tanto atteso  sia davvero perfetto. La madre della sposa riveste così un ruolo  determinante  e anche lei merita di sentirsi  bellissima. Il dress code  punta decisamente su un look semplice, sofisticato ed elegante, in perfetto stile Coco Chanel.

Un tubino classico o un cocktail dress, nei colori pastello, abbinato ad un cappottino, un trench o una stola dai colori tenui. La lunghezza perfetta della gonna è appena sopra o sotto il ginocchio. No agli abiti lunghi specialmente se il matrimonio si tiene la mattina o il pomeriggio. Da evitare scollature e spacchi vertiginosi, paillettes, tessuti troppo brillanti e pacchiani. Da scartare anche il pizzo e il colore bianco, dedicato alla sposa. Il color nero è previsto solo nelle cerimonie più formali in tarda serata.

Altra caratteristica dell’abito della madre della sposa è la comodità a cui farà seguito una delicata eleganza. E’ molto importante scegliere il modello più adatto alla propria fisicità e se possibile optare per un abito sartoriale su misura. Seta, taffetà, lino sono i tessuti più indicati. Un’altra opzione è rappresentata dal tailleur gonna o pantalone: anche in questo caso si ai colori tenui come grigio perla, glicine, azzurro.
Anche gli accessori saranno sobri e non necessariamente si dovranno seguire le ferree regole in fatto di abbinamento scarpe e borsa. Sono da preferire le scarpe modello classico Chanel con tacco non eccessivo e in qualunque caso con un’ altezza non superiore a quella delle scarpe della sposa. Completa l’outfit un prezioso filo di perle o degli orecchini sofisticati in perfetto stile bon ton.

Da non trascurare un accessorio cult: un bellissimo cappello in perfetto english style. Secondo la tradizione il cappello è riservato alle madri degli sposi, ai testimoni e alle donne invitate alla cerimonia. Se si opta per questa scelta la madre della sposa non dovrà dimenticare di avvisare tutti, con particolar riguardo verso la consuocera, così da evitare spiacevoli sorprese davanti all’altare. Ma concentriamoci sulla sua occasione d’uso: esso va indossato esclusivamente durante la cerimonia solo se si svolge in mattinata o primo pomeriggio e deve essere tolto durante il ricevimento. Anche questo accessorio dovrà ricalcare lo stile sobrio e raffinato di cui si è parlato, dunque,  al bando falde esagerate, piumaggi e  colori sgargianti.

Infine, il trucco e l’acconciatura. Anche la madre della sposa ha diritto ad essere coccolata: una messa in piega morbida, un makeup luminoso, possibilmente waterproof, faranno da cornice ad un viso raggiante solcato da lacrime di gioia.

in copertina(Meryl Streep alias Donna, anticonformista madre della sposa Sophie (Amanda Seyfried), nel film “Mamma mia!” )